sabato 3 ottobre 2015

Risotto con i fichi


Il risotto è un piatto molto gradito in famiglia in tutte le sue varianti.
Questa volta ho scelto un accostamento pittosto inconsueto, che riprende i criteri della ricerca di nuovi sapori, mantenendo la semplicità degli ingredienti e il gusto di portare in tavola una novità, utilizzando prodotti offerti dalla stagione.
Come accade in primavera per il risotto alle fragole, in questa occasione ho utilizzato i fichi, un frutto tipicamente autunnale, anche se alcune qualità fruttificano due volte l'anno.
Un tempo il fico era uno degli alberi da frutto più diffusi dalle nostre parti, a dare ombra vicino alle case e frutti preziosi nella dieta povera di allora, che potevano essere seccati e durare a lungo, cotti in marmellate squisite o consumati freschi, magari accompagnati da prosciutto crudo.
D'altra parte la bontà dei fichi, senza scomodare Marco Porcio Catone, la canta anche Guccini
"I fichi fan bene alla vista,
gli uccelli ne mangian quintali
e quasi nessuno ha gli occhiali...
Era sempre una festa veder comparire un bel canestro di fichi maturi, con la goccia che spunta all'estremità inferiore, a garantirne la giusta maturazione, adagiati sul letto delle loro foglie di un bel verde intenso.
Queste caratteristiche del fico sono attuali anche adesso, ovviamente.
Tuttavia, almeno in questa zona, gli alberi sono molto più rari, forse perchè non c'è più chi li cura e sono rinselvatichiti e danno frutti malati.
Speriamo che, grazie alla tendenza che si sta affermando di recuperare piante e terreni, anche il fico ritrovi il suo posto.

Venendo al risotto con i fichi, si procede come per la consueta preparazione di molti risotti.
Imbiondire in olio/ burro poca cipolla tritata con un po' di pancetta.
Unire il riso e dopo che ha " succhiato l'unto", come dice l'Artusi, allungare con brodo caldo, aggiunto poco per volta.
Unire gli aghi di un rametto di rosmarino e aggiustare di sale e pepe.
A metà cottura ( circa dopo 10 minuti) aggiungere i fichi sbucciati ( qualche residuo di buccia ci può stare) e spezzati grossolanamente e poi in cottura si dissolveranno, dando colore e aroma a questo riso piacevolmente autunnale.

14 commenti:

  1. Da provare assolutamente!!! *__*
    Buon week end, Fata! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò,
      tra le cose dell'autunno, che io adoro, anche questa ci sta bene:provala e mi darai ragione, buon appetito!:-D

      Elimina
  2. ciao che meravigliosa ricetta!
    da provare , sì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da provare, Lilith, senza indugio e con certezza di successo risottato!:-D

      Elimina
  3. Caspita faccio spesso risotti ma con i fichi davvero ho mai provato e sì che sono un frutto che adoro! Da provare assolutamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, Luna carissima, i fichi si prenotano per il tuo prossimo risotto: farai una sorpresa a Blade e a Barbapapà! :-)

      Elimina
  4. Lo farei anche io molto volentieri ma i fichi ormai si trovano difficilmente o se proprio si trovano, sono troppo cari, che peccato ! Immagino il buon gusto !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Andreea, ho approfittato di una delle rare comparse dei fichi alla Coop, il prezzo abbastanza contenuto.Pensare che ne avevamo in abbondanza, da rovinarcisi" diceva la mia mamma:-)

      Elimina
  5. non avevo mai pensato a un risotto con i fichi ottima idea

    RispondiElimina
  6. Benvenuto Günther,
    non è un'idea mia, non voglio abbellirmi con meriti che non ho!!
    In rete se ne trovano di molto invitanti:-)

    RispondiElimina
  7. Tu guarda!!! Questo abbinamento non lo avrei mai fatto... è da provare... poi ti so dire ^__^
    Buona e serena domeneica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria,
      mi fa piacere se provi questa accoppiata sorprendente e poi mi fai sapere il risultato:-)

      Elimina
  8. Un abbinamento davvero originale. Un risotto da provare. Originalissima ricetta. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanni,
      anch'io l'ho provata per pura curiosità e ne è valsa la pena, è veramente buona e semplice. Fammi sapere:-)

      Elimina