mercoledì 6 dicembre 2017

Biscotti di Pan di zenzero



I primi giorni di dicembre hanno portato un gran freddo: raffreddori e malanni in agguato, ma anche atmosfera invernale che si addice all'attesa del Natale, che nonostante tutti i guai collettivi e personali, resta la festa più sentita da grandi e piccoli.
L' Avvento  è appena iniziato, una prima candela si accenda a significare attesa  e speranza.
Senza perdere di vista il valore spirituale e umano del ricordo della Natività, senza cadere nel vortice del consumismo sfrenato ( ma la crisi qui basta da sola a fare da freno) la tradizione arricchisce questo periodo in tanti modi diversi.
I dolci costituiscono un aspetto interessante e vario, da nord a sud, dentro e fuori dai nostri confini.
Accanto alla più illustre tradizione italiana, ecco questi biscottini nordici, ormai diventati celebri anche da noi.
Una pasta frolla speziata e la glassa a disegnare tanti soggetti, nel mio caso un po' naif, dato che questo per me è stato il primo esperimento di ghiaccia reale e, quanto all' abilità grafica, mi sono ispirata ai disegni dei miei ex piccoli alunni, ormai in attesa della licenzia media..questo per dire che io ancora disegno come i piccoli dell'asilo! Ma la bontà è garantita!:-D

Ingredienti e preparazione:
  
per la pasta frolla speziata


Zenzero in polvere 5 g     
Un chiodo di garofano pestato 
1 pizzico di noce moscata 
1 pizzico di cannella in polvere 
5 g Bicarbonato (cucchiaino scarso)
Zucchero    160 g
Farina 00   350 g     
Burro freddo di frigo    110 g     
Uova 1    
Sale fino 1 pizzico     
Miele 50 g( un cucchiaio)

Facoltativo, ma consigliato: 
mezza bustina di lievto per dolci
oppure un cucchiaino di ammoniaca sciolta in circa un quarto del burro

per la glassa

Zucchero a velo 150 g                   Albumi

Mescolare tutti gli ingredienti e le spezie per la frolla, per ultimo il burro freddo a pezzetti ( + il lievito o l'ammoniaca sciolta in poco burro se decidete per questa variante).
Impastare velocemente e formare un panetto piatto da avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo per circa mezz'ora.
Trascorso il tempo di riposo, riprendere la frolla, rilavorarla brevemente e stenderla all'altezza di 7 mm circa.
Con le formine a soggetto natalizio ricavare i biscotti, rimpastando e stendendo i ritagli fino a esaurimento della frolla, disponendoli sulla placca del forno foderata con carta forno.
Infornare a 180° per 10 minuti (o secondo la resa del mproprio forno).
Per preparare la glassa versare l' albume in una ciotola, iniziare a montare con le fruste a media velocità e unire poco per volta lo zucchero a velo con l'aiuto di  un cucchiaio  fino ad ottenere un composto omogeneo abbastanza consistente.



Una volta freddi, decorare i biscotti con la glassa   per mezzo di  una siringa o un sac de poche con la bocchetta  piccola.
Siamo arrivati alla parte più divertente e creativa e poi, finalmente, si possono gustare i biscotti di pan di zenzero, in tutto il loro gusto speziato, nell'atmosfera natalizia con tanta dolce neve zuccherina!

domenica 26 novembre 2017

Arista nel ragù e tagliatelle bicolori



Un bellissimo piatto, anzi due!
Quando il tempo è poco e c'è bisogno di preparare velocemente un pranzo completo e gustoso, l'arista stufata nel ragù rappresenta la soluzione ideale.
Il procedimento è quello classico per un buon  sugo di carne
Fatto imbiondire il trito di odori, si mette nella casseruola il trancio di arista, meglio se legato per mantenere la forma cilindrica,  sale e pepe
Rosolare da tutte e parti, compreso il taglio laterale per circa 20 minuti.
Aggiungere la conserva e la passata di pomodoro, diluire con acqua calda e lasciar sobbollire per circa 30 minuti.
Aggiustare di sale e pepe, poco peperoncino e un'ombra di noce moscata
Quando il sugo sarà ristretto, condire la pasta del formato preferito.
Data la doppia cottura contemporanea dell'arista e del ragù, questa volta anche la pasta ripete il duetto: tagliatelle  tirate in due belle sfoglie di pasta all'uovo, una verde, con l'aggiunta di farina liofilizzata di spinaci, l'altra nella classica versione giallo grano.
L'arista, tagliata a fette nello spessore preferito, sarà un ottimo secondo: si può aggiungere sulle fette un cucchiaio di ragù a completare il piatto ed esaltare il sapore della carne di maiale, che spesso potrebbe risultare un po' sciocca e asciutta e con il sugo prende un gusto e una consistenza veramente
irresistibile.


martedì 21 novembre 2017

Sedani con il cavolfiore




Un ortaggio invernale versatile  e saporito, con il pregio di essere, come gli altri vegetali appartenente alla famiglia delle crocifere (broccoli, verza, cavolo cappuccio, cavolo nero ecc...) un alimento protettore utile a prevenire molte malattie ed è anche un’ottima fonte di minerali  e di vitamina C.
L'utilizzo in cucina spazia dalla semplice palla lessa, condita con olio e un po' di limone ad alleggerire il gusto, agli alberelli pastellati e fritti.
Leggendari il cavolo strascicato in padella con olio e spicchio d'aglio o in umido, arricchito da un trito di tutti gli odori e il pomodoro.
In questo primo piatto il cavolfiore precedentemente scottato con alcune delle sue foglie viene insaporito in un soffritto di cipolla e pancetta, aggiugendo poca acqua di cottura del cavolo stesso.
Anche la pasta nel formato corto prescelto si fa bollire nell'acqua di cottura nel cavolo, poi si scola al dente e si versa nella padella, si fa saltate amalgamando con cura e aggiugendo pepe e parmigiano grattato.
Un primo piatto semplicissimo, adatto alla stagione fredda che comincia a farsi sentire, che ci consente di apprezzare il cavolfiore in un modo nuovo e gustoso.

martedì 14 novembre 2017

Conchiglie al gorgonzola e salvia


 Il gorgonzola è un formaggio affascinante, buono gustato spalmato sul pane, ottimo unito agli altri formaggi della famosa pasta che ne prevede quattro qualità armonizzate in una crema deliziosa.
Ma per un primo piatto veloce il gorgonzola offre un'originale soluzione, con pochi semplici altri ingredienti: poco burro, profumo di salvia e noce moscata e infine parmigiano e pepe.
Ecco pronte le conchiglie accompagnate da un morbido e cremoso condimento, piatto ideale nelle fredde giornata che a novembre cominciano a farci desiderare il calore della casa e della tavola.

Ingredienti e preparazione: per 4 persone

500 g di pasta tipo conchiglie, penne o altro formato corto
150 g di formaggio gorgonzola,
burro, 5/6 foglie di salvia,
formaggio parmigiano grattugiato,
noce moscata, sale e pepe
 
Far fondere in una padella grande il burro con la salvia,
 unire il gorgonzola e far sciogliere a fuoco bassissimo,
mescolando,  con poca noce moscata e un po' di acqua della pasta.
Cuocere le conchiglie al dente, versarle nella padella a fuoco spento,
far amalgamare bene, cospargere di parmigiano  e pepe e servire.

sabato 4 novembre 2017

Fagottinidi petto di pollo e salsiccia



Un colpo al cerchio e uno alla botte.
Traduzione culinaria:
un po' di carne bianca , un po' si robusta salsiccia!
Due ingredienti che si compensano nel dare gusto e originalità a questi fagottini, accompagnati dalla pancetta e dall'aroma di rosmarino, sempre un gradevole tocco di profumo e di sapore.

Ingredienti e preparazione:

  • Battere leggermente le fettine sottili di petto di pollo, non troppo piccole, poiché un solo fagottino può bastare per una porzione media...due per chi ha più appetito:-)
  • Cospargere di sale e pepe ogni fettina e adagiarvi mezza salsiccia (o un pezzetto in proporzione alla superficie della carne).
  • Arrotolare e fasciare parzialmente il  fagottino con una fettina di pancetta e legare con lo spago da cucina, avendo cura di introdurre nella legatura un rametto di rosmarino.
  • In una casseruola con 4/5 cucchiai di olio evo mettere i fagottini e lasciarli rosolare da tutti i lati per qualche minuto
  • Aggiungere uno spicchio di aglio intero o a filetti e diluire con poco vino bianco o brodo.
  • Lasciar cuocere per circa mezz'ora e  servire con il fondo di cottura e con il contorno prrferito.