lunedì 12 novembre 2018

Funghetti ripieni

Come antipasto o intermezzo tra due portate più impegnative, questi funghetti ripieni oltre che buoni sono anche molto carini e decorativi.
Gli champignons di ultima generazione  vantano veramente una qualità molto superiori a quelli apparsi sul mercato ormai qualche decennio fa e si prestano a preparazioni adatte sia alla tavola quotidiana che a quella delle feste.
Ai funghetti , che in questa ricetta tratta dal sito
"fungono" (gioco di parole involontario e un po' banale:-D) anche da contenitori per il ripieno, si aggiunge il sapore deciso della salsiccia per un insieme molto gustoso.
Ingredienti e preparazione:

  • Funghi Champignon 12
  • Aglio 1
  • Formaggio grattugiato 50 g
  • Mollica 30 g
  • Olio 2 cucchiai
  • Prezzemolo 2 ciuffi
  • Brodo vegetale 50 ml
  • Pepe 1 pizzico
  • Una salsiccia 

Pulite i funghetti champignon sciacquandoli accuratamente ed eliminando i residui di terra, quindi lasciateli asciugare . Staccate il gambo dalla testa, tenendo con una mano il cappello e facendo attenzione a non romperlo.
 
Servendovi di un coltello, grattate i gambi dei funghetti e tritateli, quindi in una padella versate dell'olio e fate soffriggere l'aglio. Una volta dorato, fate rosolare i funghi per 5 minuti.

Unire la salsiccia spellata e ridotta in grosse briciole, che verranno incorporate al ripieno durante la cottura

Sbriciolare finemente la mollica di pane e unitela in una ciotola ai funghi cotti, a buona parte del formaggio grattugiato e a del prezzemolo tritato. Versate il brodo, il sale e il pepe e mescolate il tutto.

A questo punto spellate i cappelli dei funghi, riempiteli con l'impasto e disporli in una teglia con carta da forno. Cospargeteli con il formaggio grattugiato restante, irrorate il tutto con un filo d'olio e infornate a 180 gradi per 25 minuti.

sabato 10 novembre 2018

Patapallotte con salsiccia

"Patapallotte ", parola-macedonia.
Un modo sintetico per esprimere con un solo termine l'unione di più significati.
Un modo adatto alla fretta dei nostri giorni, che si riflette anche nel linguaggio verbale o scritto e produce forme di comunicazione sempre più veloci e scarne, spesso a scapito dell'aspetto affettivo e relazionale.
Queste patapallotte sono comunque innocenti polpette composte da due fette di patate lesse fredde, intercalate da un generos pizzico  di salsiccia.
Per la panatura ho usato un misto di farina di riso, che favorisce la croccantezza, e di panegrattato.
Dopo la prima impanatura, le patapallotte vengono passate nell'uovo sbattuto e leggermente salato, per avere poi un secondo passaggio nel mix farina-pangrattato.
A questo punto basta una breve frittura in padella con abbondante olio di semi ben caldo e scolare quindi le patapallotte su carta assorbente.
Belle dorate e calde, con la sorpresa dentro, molto apprezzate e piacevoli anche come antipasto o per accompagnare l'aperitivo. 

sabato 6 ottobre 2018

Torta con fiocchi di mais e pinoli


Questa torta è omologa dei biscotti realizzati con gli stessi ingredienti e della torta di farina di semola speziata il cui impasto è stato modificato sostituendo metà della semola con la farina "00" e l'altra metà  è stata ottenuta macinando nel mixer i fiocchi di mais.
Con questo composto la torta ha assunto anche all'interno un bel colore dorato e un sapore gradevole e molto caratterizzatocaratterizzato.
L'impasto piuttosto solido ha permesso allo strato di fiocchi di mais, arricchito da una discreta quantità di pinoli, di restare in superficie durante la cottura e di dare alla torta un aspetto invitante  e originale, completato da una spolverataina di zucchero vanigliato.

collaborazioni