lunedì 21 dicembre 2015

Tagliatelle con il ragù


Le tagliatelle con il ragù bastano da sole a rendere festoso ogni pranzo!
Si tratta di un primo che alla bontà del sapore unisce le proprietà nutritive di un eccellente piatto unico.Oggi  chi si dedica per diletto o necessità all'arte culinaria  può attingere a numerose ricette di cucina online e cimentarsi nella preparazione di ogni tipo di piatto.
Per quanto riguarda le tagliatelle, tirare la sfoglia,  nella nostra famiglia, è per tradizione un lavoro affidata agli uomini di casa e così io mi dedico a preparare il sugo* degno dell'occasione e faccio "l'assistente molto diligente"... e, oggi, anche il fotografo di scena.
Da qualche anno mio marito ha insegnato l'arte  del mattarello a Lorenzo, il nostro figlio maggiore.
Le tagliatelle di oggi sono opera sua e, dopo un primo momento di difficoltà dopo pochi movimenti per "farci  la mano", il lavoro è andato avanti veloce e bene, tanto che è ricorsa più volte tra babbo e figlio la parola "che meraviglia", che si commenta da sola!

Per il ragù
"Il ragù non è un sugo, è una religione e a chi non piace è un eretico!!"
Lo ripetevo di continuo ad una collega  poco portata alle gioie della tavola, ma scherzi a parte, il ragù è una vera istituzione della gastronomia italiana! 
Origine e storia sono in effetti assai complesse e ogni famiglia adotta la sua versione: il ragù è affascinante anche per questa variegato repertorio di variazioni sul tema, benché si mantenga l'armonia del gusto!Ecco il nostro ragù:

Ingredienti:
  • Mezzo bicchiere di olio
  • Sedano, prezzemolo, carota ,cipolla
  • Gr 350 circa di macinato di manzo
  • Un cucchiaio di conserva (tubetto)
  • Mezzo bicchiere di passata di pomodoro
  • Un bicchiere d’acqua
  • Sale, pepe,  peperoncino

Preparazione:
Tritare finemente gli odori, (tagliare la costa di sedano in due o tre pezzi grandi)
Metterli nella casseruola con l’olio e farli soffriggere leggermente
Aggiungere il macinato un poco per volta, curando che sia bene amalgamato
Far rosolare finché la carne da rosata diventa di un bel colorino marrone.
Mettere un pizzico di sale, il pepe e il peperoncino
Aggiungere la conserva, mescolare e poi aggiungere la passata di pomodoro
Diluire con l’acqua, portare a ebollizione,poi abbassare il fuoco e lasciar ritirare fino a raggiungere la consistenza desiderata ( circa un’ora).


 Ecco le dosi per la sfoglia:
  • 360 gr di farina "0" ( gr 90 per ogni uovo)
  • 4 uova
  • un pizzico di sale. 


8 commenti:

  1. E' una grande soddisfazione a farli in casa, c'è più gusto nel mangiarli ! Complimenti e buona serata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Andreea, con il tuo parere: le cose fatte in casa e insieme ci restituiscono doppia bontà!!

      Elimina
  2. Anche qui è tradizione fare la sfoglia con il mattarello, ma è prerogativa femminile! Io me la cavo :P Ma si può sempre migliorare ^_^ E non c'è confronto rispetto all'utilizzo delle macchine casalinghe apposite!
    Per altro, si fa sempre con questa tecnica la stessa sfoglia per le torte salate (verdure e riso)
    Ciao Fata, un caro saluto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò,
      a dire il vero anche qui la sfoglia è prevalentemente opera delle donne. Nella nostra famiglia si è creata questa situazione per un motivo particolare: mio marito prese il posto della sua mammma quando la malattia le impedì questo e altri lavori, così per sdrammatizzare e continuare, apparentemente la vita di sempre, che uguale non sarebbe stata più. Poi la vita continua, è la legge di natura e oggi serbiamo il ricordo nella coninuità della tradizione.
      In caro saluto:))

      Elimina
  3. Caspita complimenti! Perfette e col ragù sono un sogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luna,
      giro i tuoi graduti complimenti a Lorenzo, l'artefice del capolavoro gastronomico!:-D

      Elimina
  4. che meraviglia!!! queste tagliatelle mettono fame e chi non le ama con il regù? credo nessuno perchè sono troppo buone per non essere una delizia oggettiva ;)
    Marilena ti auguro di trascorrere delle bellissime feste. Buon Natale a te e alla tua famiglia ;) :D
    un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey,
      condivido pienamente il tuo entusiasmo.La cicina italiana ci propone delizie che sarebbe un peccato lasciar cadere!
      Ricambio con affetto gli auguri più sinceri per le prossime festività:-)

      Elimina