sabato 28 febbraio 2015

Crostata fiorita


Una crostata fiorita per accogliere il mese di marzo che oggi inizia e con esso arriva la primavera metereologica, mentre per quella astronomica si dovrà aspettare la data dell'equinozio, nel giorno di  San Benedetto, che annuncia anche il ritorno delle rondini e dei loro garruli voli.
L'aria è ancora fredda, ma c'è "qualcosa di nuovo...anzi di antico..."
Anche in cucina si festeggia il risveglio della bella stagione.
Ecco una crostata di marmellata alle albicocche ingentilita  da tanti fiorellini di pasta frolla, ottenuti con il tagliabiscotti, per dare ad uno dei dolci più graditi un tocco primaverile.
Per la pasta frolla ho adottato l'ottima ricetta di Leena, autrice del blog
  dove si trovano ottime ricette, accuratamente descritte e arricchite da belle immagini. 

Ingredienti per la pasta frolla
300 gr di farina 00
100 gr di burro
100 gr di zucchero a velo*
1/2 bustina di lievito vanigliato (facoltativo)
vanillina (o altri aromi, scorza di arancia o limone ecc..)
1 uovo
* Come si legge nei suggerimenti di Leena:
"La pasta frolla fine, grazie all'uso dello zucchero a velo, ha una consistenza totalmente diversa dalla classica frolla preparata con zucchero semolato, in quanto è molto più friabile, compatta e piacevole al tatto."
 Io ho portato soltanto una piccola modifica: ho ridotto a  80 il burro  e ho aggiunto 2 cucchiai di liquore.
Trascorso il tempo di riposo ( minimo mezz'ora in frigo), stendere la pasta frolla e trasferirla  una pirofila ( cm 28 di diametro) imburrata o rivestita con la carta forno.
Formare uno strato di marmellata, diluita con poco latte, livellendolo con il dorso del cucchiaio e guarnire a piacere con le classiche striscioline in forma di grata o con altre decorazioni ottenute con i tagliabiscotti,  magari personalizzando secondo le ricorrenze o l'estro del momento.
Infornare per circa 35/40'.
Sformare tiepida o fredda e, volendo, aggiungere, con un cucchiaino o  con una siringa, un pochino di marmellata nel centro dei fiorellini, per accentuare l'effetto fiore.

13 commenti:

  1. Che aria di primavera !!! Bella da vedere e come solito, le crostate sono molto gradite !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con le crostate si va sul sicuro ...ea primavera bisogna festeggiare: dolci, fiori , cose belle e buone!!

      Elimina
  2. Ma che bella con i fiorellini!!! Non ci avevo mai pensato... è proprio bella! La prossima crostata la farò così!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto la tua prossima ricetta floerale, allora, intanto buona primavera a te:-)

      Elimina
  3. Ma quanto è bella questa crostata così decorata... e poi è il mio dolce preferito, bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie tante! La crostata è sempre un classico di sicuro successo!

      Elimina
  4. Carinissima e golosissima! Mi piace poi che tu abbia usato lo zucchero a velo al posto di quello semolato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna,
      quello dello zucchero a velo è davvero un prezioso suggerimento, lho costatato in modo piacevolmente evidente!:)

      Elimina
  5. Ringrazio Manu e Flavia per la loro adesione al gruppo dei lettori delle parole di contorno:-)

    RispondiElimina
  6. Bella con i fiorellini, speriamo sia di buon auspicio :)

    RispondiElimina
  7. Purtroppo, Flavia, qui in Toscana il vento di stanotte è stato spietato.
    Quanto alla crostata, l'effetto fiori è davvero carino e primaverile:)

    RispondiElimina
  8. Benvenuta Kly1971 tra i lettori delle parole di contorno:)

    RispondiElimina
  9. Sono contenta ti sia piaciuta!!! Auguri per la festa della donna! :*

    RispondiElimina