martedì 11 novembre 2014

Cannolini con crema pasticcera

Piccoli cannoli invitanti, con deliziosa crema pasticcera che occhieggia dalle piccole cornucopie di pasta sfoglia. Si ricavano dalla pasta sfoglia tante strisce, approssimativamente di 2 cm di altezza x 15 di lunghezza, nello stesso numero delle forme coniche in metallo che abbiamo a disposizione.
Con un pennello per pasticceria si cosparge ogni forma di burro fuso e, partendo dalla punta, si avvolge la striscia a spirale verso l'alto, avendo cura di premere il lembo finale della pasta per farla aderire.
Disporre i cornetti così formati sulla placca del forno foderata con carta forno inumidita, alla distanza necessaria perché non si tocchino.
Spennellare con latte o uovo, facoltativamente: io preferisco spolverizzare successivamente con zucchero vanigliato.
Infornare a forno caldo a 200° per circa 20 minuti, o secondo la resa del proprio forno.
Mentre i cannolini sono in forno avremo il tempo di preparare la crema pasticcera e, a cottura ultimata, togliere delicatamente i coni metallici e lasciarli raffreddare.
Procediamo poi a  riempirli con la crema, con l'aiuto di una siringa.
E' arrivato il momento della spolverata di zucchero vanigliato, prima di gustare i golosi cannolini che, come le ciliege...

8 commenti:

  1. Che buoni e belli! Qui si fa sul serio altro che pasticceria :D Rigorosamente fatti in casa! Buonissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, si, Luna cara, ma a rigor del vero la sfoglia è comprata ( se riesco a fare la sfoglia mi licenzio, dicevo ai tempi della scuola, ma ora sono in pensione...)

      Elimina
  2. Sono molto invitanti i tuoi cannolini.
    Vado matta per la crema gialla.
    Un abbraccio
    Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rakel,
      sono golosi, in effetti, molto piacevoli e tentatori, ma qui non opponiamo resistenza, anzi!

      Elimina
  3. Buoni!!! Sono proprio simili a quelli che faccio io... li adoro e non solo io!! diciamo che quasi non faccio in tempo ad assaggiarli perchè spariscono subito... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, Lisa, tra le parole di contorno!
      Anche qui i cannolini sono assai contesi.
      Quando mio figlio Michelangelo, guai se sapesse che l'ho raccontato sul blog :( , era piccolo ne fece fuori sette di nascosto e portai in tavola un vassoio un po' sguarnito, per fortuna che gli ospiti erano mio fratello e famiglia.:-)

      Elimina