sabato 5 luglio 2014

Gnocchetti al sugo di pesce



La cucina italiana è ricca di primi piatti molto caratteristici, che sono diventati giustamente famosi, sono entrati di diritto nel menu dei ristoranti  e di recente si sono diffusi anche grazie alla produzione industriale, spesso di ottimo livello, che ha portato questi prodotti  nei negozi e nei supermercati, trovando un pubblico sempre più vasto.
Spesso si tratta, come per le orecchiette pugliesi, le trofie liguri e gli gnocchi alla romana
di specialità ottenute da impasti di ingredienti poveri che le massaie di una volta lavoravano abilmente, ricavandone degli autentici capolavori di gastronomia familiare. 
Anche questi gnocchetti hanno questa origine; si possono condire con il sugo di cernia, ma anche altri pesci, dal dentice all'ombrina, dal gronco all'orata, sono adatti ad ottenere un condimento cremoso, dal gusto delicato, con il vantaggio di non usare ingredienti grassi, come burro e panna, che, specialmente nella stagione calda è meglio limitare.

Ingredienti e preparazione:

In una casseruolina versare 4/5  cucchiai di olio evo ed aggiungere mezza cipolla, un tocchetto di carota e una piccola costa di sedano tagliati grossolanamente. Lasciar soffriggere leggermente e poi porre sopra al soffritto due filetti del pesce prescelto, sale, pepe e peperoncino e lasciar cuocere per 10 minuti. A piacere si può far insaporire con una sfumata di vino bianco

A cottura avanzata, togliere i filetti , metterne da parte uno e lasciare nella casseruolina l'altro ( forse a questo punto si saranno anche spezzati, calcolate voi la quantità) per essere frullato insieme agli odori del soffritto, anche con una frusta a immersione.

Rimettere sul fuoco il composto ottenuto, aggiungendo la passata di pomodoro, ma anche dei pomodorini divisi a metà, che daranno, insieme al prezzemolo tritato, una nota di colore ai vostri gnocchetti.

Lasciar sobbollire il sugo per circa 15/20 minuti, finché non ritira il liquido in eccesso e perde la consistenza pastosa, assumendo un aspetto limpido. A questo punto aggiungete l'altro filetto a pezzi, che si frantumeranno completamente e continuare la cottura ancora per qualche minuto.

Nel frattempo portare a ebollizione una pentola di acqua salata, dove si versano gli gnocchetti e quando tornano a galleggiare in superficie,è il segnale dell'avvenuta cottura.

Scolateli immediatamente, per non rischiare che si induriscano  e così resteranno belli morbidi, pronti per essere conditi con il vostro sugo di pesce.

 



3 commenti:

  1. Caspita sarà che mia suocera cucina divinamente il pesce e quando fa i sughetti con esso mi lecco i baffi! Pertanto già so che adorerei questa ricetta e ti faccio i miei complimenti :D

    RispondiElimina
  2. Che fortuna, Luna cara, ad avere una suocera così brava per la cucina...ma anche per il resto, il tuo blog simpatico e invitante lo conferma:-)
    Marilena

    RispondiElimina