giovedì 9 febbraio 2017

Stinco arrosto


"Stinco"...ed è subito Festa della Birra, accompagnato ovviamente da un grande boccale di birra, bionda o scura, dalle rituali patatine, i leggendari wursterl ecc...
La September Fest a Marina di Carrara, sul modello della famosa Oktober Fest bavarese, richiama nella località balneare apuana un pubblico numeroso e rumoroso di estimatori della cucina tedesca.
Il gemellaggio tra Carrara e la città di Ingolstadt conferisce alla manifestazione gasrtonomico-culturale il marchio dell'autenticità bavarese.
Le specialità proposte sono entrate nel gusto del pubblico locale e dei turisti e, dopo le turbolenze delle prime edizioni, dovute al prevedibile incontro di due temperamenti a loro modo entrambi focosi, anche l'atmosfera  si è fatta sempre più festosa e conviviale...con qualche picco di intemperanza immanabile in questi contesti, dove la birra scorre, e di quella buona davvero!
Tornando allo stinco, se è presente la cotenna, la cottura allo spiedo è l'ideale e la crosta dorata e saporita che si raggiunge alla fine è un incomparabile valore aggiunto.
La prima volta che, con l'intervento di mio marito per la foratura dell'osso, ho cucinai lo stinco allo spiedo, nel maldestro tentativo di imitare i cuochi teutonici che avevo attentamente osservato alla Festa  della Birra di Marina di Carrara, della quale siamo stati per anni assidui frequentatori, salai il pezzo facendolo rotolare da tutti i lati e comprimendolo con forza sullo strato di sale grosso.
Il risultato fu un arrosto assurdamente salato, con danno del gusto e della salute...
In seguito i risultati sono molto migliorati e nella ricetta presentata qui, essendo lo stinco privo di pelle, ho proceduto a un normale arrosto un teglia ( prima  un passaggio sul fornello a fuoco vivo, poi circa 1 ora di forno preriscaldato a 200°):olio e vino bianco, sale e pepe, con i classici aromi dell'aglio e del rosmarino e le patatine a completare la pietanza con il più classico dei contorni.

4 commenti:

  1. Lo stinco piace tanto al mio compagno e le patate a me pertanto questa è la ricetta perfetta per noi :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Luna,
    già che ci sei tra una patatina e l'altra prova a gustare un bocconcino di stinco arrosto... vedrai che a Blade gliene toccherà molto di meno!:-D

    RispondiElimina
  3. Lo stinco con le patate al forno e' molto gustoso:))mi piace molto anche la consistenza perché al contrario di altre parti non risulta asciutta!Il tuo piatto mi ha fatto venire un'acquolina incredibile!!Bravissima!!
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy,
      anche in famiglia condividiamo il gusto per piatti robusti e tradizionali come questo, che al loro apparire portano allegria intorno alla tavola, specialmente nella stagione fredda come questa. Stiamo cmq attenti a non esagerare: prima e dopo queste cene, pasti sobri e leggeri...poi si riparte con un altro must!

      Elimina