gioco con invito

martedì 30 dicembre 2014

Le pesche che maturano nel forno

Le pesche non potevano mancare nel buffet casalingo delle feste in famiglia per solennità e cerimonie o nel momenti conviviali  per le occasioni più diverse. Nota di colore e di dolcezza  che ricorda il frutto della nostra bella campagna.

 
Se hai una dose per la pasta frolla, per preparare le pesche dolci  va senza dubbio bene, basta che sia assai dura,
per non avere delle pesche troppo schiacciate.
A titolo di esempio scrivo la dose che uso abitualmente, adeguatamente assodata, che è la stessa che uso per le torte co’ bischeri nel forno di casa ( per circa 4 torte, pensa tu alla proporzione…quello che rimane si può anche congelare)




Pasta frolla 
2 uova 
200  gr di zucchero (+1/2 hg di vaniglia) 
1,50  gr di burro 
500 gr  di farina
Scorza grattugiata di  limone e di arancia
 liquore ( 2 cucchiai ) 
1 bustina di lievito da dolci  
oppure 2 cucchiaini di ammoniaca
 ( circa metà bustina )
    
Cioccolato coprente:
Latte lt.0,5 ( aggiustare secondo la consistenza desiderata)
Zucchero 4 cucchiai colmi
Farina 3 cucchiai rasi
Cacao amaro in polvere:2 cucchiai
Cioccolato fondente ½ quadrato
…o altra dose collaudata
 
Preparazione     
Formare tante palline del diametro di circa 2 cm e disporle alla giusta distanza sulla placca imburrata del forno o altra superficie adatta.
Cuocere a forno moderato ( 170° o secondo il rendimento del proprio forno).
Sfornare, praticare una piccola cavità sul fondo piatto di ogni pallina;
Mettere nella cavità con un cucchiaino una piccola quantità di liquore dolce
(facoltativo)  
Mettere poi nella cavità una quantità sufficiente di cioccolato  abbastanza duro e far aderire l’altra metà della pesca.
Rotolare la pesca nell’alkermes ( anche leggermente allungato con un po’ di acqua), servendosi di un piatto
Rotolare la pesca nello zucchero semolato, servendosi di un altro piatto e disporre su un vassoio
far riposare almeno per qualche ora, girando le pesche per farle asciugare in modo uniforme.
                                               Buona degustazione!
                                                                                                
        

Nessun commento:

Posta un commento