domenica 24 settembre 2017

Ossibuchi di tacchino con piselli


Non si può pretendere che quelli di tacchino abbiano il carisma degli ossubuchi di manzo, ma con  la ricetta adatta possono rivelarsi un secondo invitante.
A questo proposito, i piselli, contorno classico dell'ossobuco, anche qui fanno la loro parte, accompagnando questo piatto di carne bianca in modo ideale.

Ingredienti e preparazione:

Rosolare gli ossi buchi di tacchino in 4/5 cucchiai di olio evo, avendo cura di appianare le eventuali "gobbe" tagliando opportunamente la pelle intorno e condire con pepe e sale.
Versare mezzo bicchiere di vino bianco o di brodo e lasciar sfumare.
proseguire la cottura per 1/2 ora circa
Aggiungere i piselli( calcolare un tempo minore se sono lessi in scatole, maggiore per i crudi di stagione  o surgelati) e lasciar insaporire per qualche minuto
Mettere  il pomodoro ( passata o fresco a pezzetti), poca acqua e proseguire la cottura a fuoco dolce, finché sia la carne che i piselli saranno cotti.

4 commenti:

  1. Un gustoso piatto autunnale, mi piacciono molto gli ossibuchi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen,
      anche in versione tacchino sono gustosi e vanno bene anche con altri contorni, come il purè di patate, sempre gradito da noi!:-)

      Elimina
  2. Trovo la tua ricetta una valida alternativa comunque alla classica degli ossibuchi :) Cambiare gli ingredienti spesso vuol dire creare nuove ricette altrettanto golose ed appetitose quanto quelle originali :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo, Luna,
      ed è utile variare, mettendo in tavola due volte al giorno...
      In famiglia non ci sono problemi, le proposte hanno sempre successo, vecchie e nuove:-D

      Elimina