gioco con invito

sabato 5 marzo 2016

Candito veloce

Il mese di Marzo tiene fede alla sua fama pazzerella a anche di più, arruffando nuvole e idee in questi giorni di alterne piogge e vento, con un sole che si adegua al gioco e si fa vedere a brevi sprazzi nel poco azzurro che occhieggia tra bianco e grigio di nuvole matte.
Ma il mese di Marzo quest'anno porta anche una Pasqua molto "bassa" e, da noi, preludio di fiera d'aprile...con confezione di torte co' bischeri.
Allora faccio un breve inventario e, aihmè, manca il tempo per fare il candito, quello tradizionale in quattro fasi e parecchio impazzimento, ma che poi ti ricompensa con una gusto inconfondibile.
Fortunatamente mi perviene la notizia che esiste ed è stato ampiamente collaudato un sistema per ottenere il candito in un tempo molto minore, rispetto alla quindicina di giorni che salamoia e risciacqui richiedono nel metodo tradizioinale: una novità provvidenziale per accelerare i tempi delle future torte!!
Ringrazio Gabriella per il generoso omaggio dei limoni del suo giardino e Ine per la ricetta pazientemente dettata per telefono, con abbandanza di dettagli necessari per illustrare il procedimento, lungo e complesso, ma che si conclude nell'arco di un pomeriggio: un ottimo candito profumato e gustoso è pronto per l'assaggio:irresistibile!!

Ingredienti e preparazione:
Per questo primo tentativo, ho usato  le bucce di circa Kg 1,300  tra arance e limoni e Kg 1 di zucchero semolato, ma la proporzione è approssimativa, poiché lo spessore delle bucce e la resa in umidità sono varianti da valutare di volta in volta. E' necessatio scolare bene le bucce e farle prosciugare con cura, per evitare che si formi uno sciroppo troppo liquido.
  •  Mettere le bucce degli agrumi (a spicchi grandi)in una pentola di acciaio a doppio fondo, coprirle con l'acqua fredda e aggiungere un pizzico di sale.
  • Portare a ebollizione e bollire per 1 minuto.Scolare.
  • Ripetere l'operazione per 5 volte,SENZA aggiungere il sale.
  • Dopo l'ultima scolatura mettere nella pentola ancora calda 1/2 kg di zucchero 
  • aggiungere le bucce (SENZA ACQUA) e far cuocere a fuoco bassissimo, facendo attenzione affinché non si attacchino e aggiungendo gradualmente lo zucchero necessario a caramellarle.
  • Lasciar cuocere per 1 ora, girando e controllando di tanto in tanto.
  • Lasciar raffreddare e tagliare nella dimensione desiderata.
  

4 commenti:

  1. Beh, immagino sia molto buono, non lo mai fatto anche perché ai miei ragazzi non piacciono i canditi. Hai fatto un bel lavoro !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andreea,
      il tuo apprezzamento mi fa sempre piacere!
      Mi ricordo il tuo commento al post del candito tradizionale e mi dicevi che a casa vostra non piace: pazienza, tu fai tante di quelle cose buone!:)

      Elimina
  2. Caspita quanti bei barattoli hai realizzato e con poco tempo ancora meglio :) Complimenti cara! Eh sì marzo pazzerello davvero!

    RispondiElimina
  3. Ciao Luna, si tratta di un metodo veramente veloce e con un risultato degno della tradizione...intanto che marzo smatteggia!Saluti cari:-)

    RispondiElimina