gioco con invito

domenica 24 luglio 2016

Pizza orvietana

pezzi pronti all'assaggio: servitevi pure!!

Preparare la pasta per la pizza secondo la ricetta usata, questa è quella di casa nostra e, trascorso il tempo della lievitazione, procedere a farcire la superficie del disco di pasta.
  •  Stendere uno strato di pomodoro .
  • Tritare finemente una piccola quantità di carota, sedano e prezzemolo (anche con il mixer)
  • Tritare a mano poca mentuccia, la salvia e il basilico, unire il trito di odori  e condire con olio, sale e pepe.
  • Cospargere il condimento sulla base di pasta coperta in precedenza con il pomodoro e terminare con uno strato di cipolla tagliata al velo, che a fine cottura  dovrà risultare piuttosto tostata
  • Cuocere in forno già caldo (260°) per 10 minuti circa.
Questa è una pizza antica, tradizionalmente preparata  dai fornai  di Orvieto, insieme alla focaccia con olio e rosmarino e costituiva la tipica merenda da consumare magari passeggiando tra strade e vicoli della storica città umbra, tra edifici, chiese e monumenti  di insuperabile valore artistico a memorie di epoche diverse  e negozi di pregiati oggetti artigianali, dai pizzi alle ceramiche, senza dimenticare il famoso vino bianco e i prodotti della norcineria locale.
E  anche la pizza accompagna i passi  e gli sguardi ammirati del visitatore, aggiungendo alle bellezze del passato il gusto di un cibo semplice e gustoso.


Con questa pizza aromatica partecipo al
 Link Party Hello Summer 
http://inartesy.blogspot.it/2016/07/link-party-hello-summerinartesy.html
una simpatica iniziativa per l'estate del blog 
che ci terrà compagnia fino al 16 di Agosto!!

19 commenti:

  1. Tengo la ricetta perchè deve essere veramente gustosa!!!
    Che fame!!!!!
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pat,
      fa caldo per il forno, ma io accendo e fuggo!
      Questa è una pizza semplice, dai molti aromi:-)

      Elimina
  2. Mi piace molto il trito di aromi che hai usato sicuramente un'ottima pizza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adenina,
      questo mixer di sapori, tutte erbe molto comuni, è la caratteristica di questa pizza appetitosa.
      Grazie prr la tua visita e il commento, a presto:-)

      Elimina
  3. Mamma mia, deve essere buonissima. Copio la ricetta eh!
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella,
      se la proverai ne sarai soddisfatta,è semplice e buona davvero!^_^

      Elimina
  4. Questa pizza deve essere profumatissima e gustosa! Grazie per la ricetta e per aver partecipato al Link Party! Buona settimana, baci
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Sy, forse ho un po' esagerato a postare nel tuo party estivo, ma la pizza con gli aromi te le dovevo proprio far assaggiare:-D

      Elimina
  5. Marilena, sono a dieta e non puoi provocarmi così!!!
    Ho bisogno di ricette "vegane". Che mi dici in proposito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luz,
      le poche ricette "vegane per caso" , oltre alle ultime due, sono quelle sotto la relativa etichetta, vedi sidebar,ma non è il mio genere...non ci crederebbe nessuno, basti vedere in giro per il blog:-D

      Elimina
    2. Immagino! Ora do comunque un'occhiata.

      Elimina
  6. Mmmm...mi è venuta l'acquolina in bocca!!!! Eccomi!!! Ti seguo anch'io molto volentieri. Un bacio, Silvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, Silvia, grazie per il follow , a presto e buona estate ! :-)

      Elimina
  7. Grazie del invito, volentieri prenderei una fettina, troppo buona !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andree,
      una fetta per cominciare!:-D

      Elimina
  8. Va sperimentata *__* Che fame! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esperimento facile e garantito!
      Ciao Glò! :-)

      Elimina
  9. Siamo stati in gita ad Orvieto a giugno e ci è piaciuto tanto ma questa pizza ci è sfuggita!!!!!!! Buonissimaaaaaaaaaa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna,
      mi fa piacere che una delle "nostre" città ti sia piaciuta, non poteva essere altrimenti!
      Quanto a questa tipica pizza, temo che non la facciano quasi più...colpa della globalizzazione:-)

      Elimina