gioco con invito

mercoledì 26 agosto 2015

Stocco cu' li pipi

Lo stoccafisso è una risorsa del mare che ha avuto un ruolo fondamentale nell' alimentazione delle passate generazioni e che oggi si tiene  giustamente a rivalutare.
Il merluzzo è uno dei prodotti ittici più conosciuti, salato diventa baccalà, essiccato diventa stoccafisso o pesce stocco, come viene chiamato nel Sud.
Mentre per lo   stoccafisso alla ligure e olive taggiasche si usano le patate per completare il piatto,  nella versione calabrese che porta il nome  tradizionale di stocco cu' li pipi, già nella denominazione dialettale si accostano al pesce ammollato i saporiti peperoni rossi e gialli.
 Il pesce stocco rappresenta la tipica specialità gastronomica di Cittanova, bella cittadina ai piedi dell'Aspromonte, che fu fondata proprio per contrastare l'azione dei briganti che infestavano la zona montana. 
 La  qualità di questo pesce è molto rinomata anche perchè, si dice, l'acqua purissima dello Zomaro ne consente una lavorazione ottimale.

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

In una capace padella, una volta si usavano i recipienti di coccio, far imbiondire dolcemente un trito abbondante di Cipolle, meglio se di Tropea, in olio di oliva extravergine.
Aggiundere i peperoni tagliati grossolanemente e subito dopo lo stocco, ammollato e diliscato, a pezzi che in cottura in parte si disferanno.
Aggiustare di sale e pepe, aggiungere poco peperoncino per dare un tocco piccante e poca acqua, nel caso che proseguendi la cottura per circa 30/40 minuti la pietanza si asciugasse troppo,
Alla fine la preparazione deve presentarsi ben amalgamata ed essere servita con il suo insuperabile intingolo.
Questa ricetta fa parte dei bellissimi ricordi di un viaggio in Calabria, dove con mio marito e Michelangelo, allora ragazzino, siamo stati ospiti di Rachele, una carissima amica e collega, con la quale ci siamo ritrovate dopo 30 anni!!
La padella è sua, l'elaborazione gastronomica  di suo marito Gigi, appassionato cultore di cose calabresi.
 

6 commenti:

  1. Ciao,lo immagino un piatto gustoso,ma pur essendo un amante del pescato,non lo conoscevo.Rimedierò.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio,
      ce ne sono tante varianti, ma quella calabrese è davvero gustosa!

      Elimina
  2. Era il piatto preferito del mio compagno, e lo faceva proprio lui in maniera divina, ma io dovevo togliere tutte le spine e la pelle, lavoraccio ma ne valeva la pena....
    Buona notte amorevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Nella,
      mi sorprende e mi fa piacere leggere la tua risposta, che mi rivela un particolara della vita quotidiana che hai condiviso con il tuo compagno, sono anche queste cose che rendono viva la memoria delle persone care.
      Quanto allo stocco, sono d'accordo, ne vale proprio la pena!
      Un grande abbraccio:)))

      Elimina
  3. Preferisco lo stoccafisso per intenderci quello essicato non quello salato che è il baccala.
    Purtroppo piace solo a me. Buonooooo e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello del post è una specialità di Cittanova.
      Qui lo stoccafisso essiccato ( me lo ricordo, avevemo un negozio di alimentari) non si trova quasi più, purtroppo!
      A noi piace tutto, ma i ragazzi lo mangiano per ripiego e solo con le patate:-)

      Elimina