gioco con invito

martedì 12 febbraio 2013

Fagioli all'uccelletto con le salsicce

I fagioli meritano un posto di riguardo nella nostra cucina. Originari delle lontane Americhe, come direbbe Collodi, sono una risorsa per tante famiglie in tante parti del mondo, un cibo umile, sano e nutriente da essere definito " la bistecca dei poveri", a sottolineare il loro apporto proteico e di altri nutrienti fondamentali.
 I fagioli sono belli, sono allegri, si sono meritati un posto nella letteratura e nella favolistica e li troviamo, forse,  nella cucina di Geppetto ( invisibili, però, dentro alla pentola dipinta nel focolare spento). Bertoldino ne mette in pentola due, obbedendo letteralmente al suo babbo, per poi trovarsene uno dopo l'assaggio.
Nel "Fagiolo Magico" invece è proprio la pianta di questo straordinario legume ad essere al centro della vicenda.
Allora, rispettando il principio delle pari opportunità ( vale anche per i legumi?), dopo quelli con le cotiche ecco i fagioli all'uccelletto con le salsicce.
Come si vede ci si mantiene su un tono piuttosto robusto, molto indicato per la giornata di oggi, una delle più gelide della stagione. Anche qui abbiamo avuto la sorpresa mattutina di una spruzzatina di neve, subito trasformata in gelida pioggia. tempo di pietanze energetiche e saporite...sempre con la dovuta cautela.
Questo modo di cucinare i fagioli, preferibilmente borlotti, è stato chiamato "all'uccelletto" perchè vengono insaporiti come gli uccellini.
Li descrive Artusi nella ricetta n°384 fagiuoli a guisa di uccellini, premettendo che nelle trattorie fiorentine li ha sentiti chiamare "fagiuoli all'uccelletto", ma qui non si fa menzione dell' aglio, che viene comunemente usato in coppia con la salvia.

Ingredienti e preparazione
In una teglia rosolare leggermente qualche spicchio d'aglio vestito in 3 / 4 cucchiai di olio evo
  • Aggiungere i fagioli scolati dall'acua di cottura, sale e pepe q.b., 3 o 4 foglie di salvia e lasciar insaporire per pochi minuti
  • Unire 2 o 3 cucchiaiate di passata di pomodoro e un ramaiolo di acqua di cottura e lasciar sobbollire lentamente finché non si forma un sughetto della giusta densità. Se si vuole servire questa pietanza con la polenta, aumentare la quantità di acqua e pomodoro per avere un'adeguata quantità di sugo per intingere la polenta.
  • Nel frattempo in un recipiente a parte, senza aggiungere olio, si mettono le salsicce e si lasciano rosolare da tutti i lati.
  • Poi si bucano con la forchetta ( quano  il rivestimento è colorito, altrimenti i fori si richiudono), in modo da far uscire fuori il grasso. Poi si mette poca acqua ( uno o due cucchiai) e si copre per finire la cottura.
  • Pochi minuti prima di spengere il fuoco, aggiungere le salsicce cotte nel modo descritto e lasciarle cuocere  brevemente insieme ai fagioli.




1 commento:

  1. E' vero un piatto ottimo ma in particolar modo da gustare quando le giornate sono fredde e si ha bisogno qualche cosa che scaldi la mente ma anche il cuore e pure il pancino!

    RispondiElimina